I muscoli paraspinali, a volte chiamati erettori spinali, sono tre gruppi muscolari che sostengono la schiena. Si usano ogni volta che ci dobbiamo piegare su un lato, inarcando la schiena, piegandoci in avanti o torcendo il busto. Questo li rende una buona area su cui concentrarsi se si sta cercando di trattare i problemi alla schiena, migliorare la postura o aumentare la forza.

I paravertebrali e i lombari sono muscoli molto forti che fasciano la spina dorsale; hanno la funzione di estendere, flettere, inclinare e torcere il tronco e di mantenere una postura corretta in quanto vengono coinvolti frequentemente nelle attività quotidiane. Allungare rinforzare e mantenere elastici tali distretti muscolari è importante per prevenire gli infortuni e mantenere una postura corretta.

I muscoli paraspinali sono fondamentali per il movimento della colonna vertebrale. Hanno l'importante compito di sostenerla

fonte immagine: https://www.medicinapertutti.it

Funzione e anatomia

La schiena contiene tre strati di muscoli:

  • Strato profondo – Questo strato contiene brevi muscoli che si collegano alla vertebra della colonna vertebrale.
  • Strato intermedio – Questo strato è tra gli altri due. Contiene i muscoli paraspinali.
  • Strato superficiale – Questo è il più esterno dopo i muscoli, più vicino alla pelle.

All’interno dello strato intermedio ci sono tre muscoli paraspinali: i muscoli iliocostali, longissimus e spinale. Possediamo due di ciascun muscolo, che si trova su entrambi i lati della colonna vertebrale.

Muscoli iliocostali

I muscoli iliocostali sono quelli più lontani dalla colonna vertebrale. Aiutano a piegarsi all’indietro e ruotare attorno alla colonna vertebrale. I muscoli iliocostali hanno tre parti:

  • Lumborum. Questa è la parte inferiore, che collega le costole inferiori alla parte superiore del tuo osso.
  • Thoracis. Questa è la sezione centrale, che va dalle costole superiori alle costole inferiori.
  • Cervicis. Questa è la parte superiore, che si estende dalle costole superiori al collo.

Muscolo Lunghissimo

Il muscolo lunghissimo aiuta ad inarcare schiena e collo. Sono anche responsabili di lasciare che il collo e la schiena si spostino a destra e sinistra. I muscoli longissimus hanno tre parti:

  • Capitis. Questa è la sezione superiore, che va dal collo alla parte superiore della schiena.
  • Cervicis. Questa è la sezione centrale, che si estende un po ‘più in basso rispetto al longissimus capitis.
  • Thoracis. Questa è la sezione inferiore, che si estende per la maggior parte della schiena.

Muscoli spinali

I muscoli spinali sono più vicini alla colonna vertebrale. Sono i più piccoli tra i muscoli paraspinali e aiutano a piegare all’indietro e lateralmente. Inoltre permettono di ruotare in vita. Come gli altri muscoli paraspinali, i muscoli spinali possono essere suddivisi in tre parti:

  • Capitis. Questa è la parte superiore che corre lungo la parte posteriore del collo.
  • Cervicis. Questa parte va dal tuo collo fino alla metà della colonna vertebrale,
  • Thoracis. Questa è la parte principale dei muscoli spinale che va dalla metà alla colonna inferiore.

Dolore al muscolo paraspinale

Se si soffre di dolori alla schiena, potrebbe essere un problema con i muscoli paraspinali. Diverse cose possono influire su di loro, tra cui atrofia muscolare, affaticamento muscolare e postura scorretta.

Atrofia muscolare

L’atrofia si riferisce alla perdita di massa muscolare, di solito dovuta al mancato utilizzo del muscolo interessato. Quando ciò accade ai muscoli paraspinali, è più difficile per loro stabilizzare la colonna vertebrale. L’atrofia del muscolo paraspinale è associata a dolore lombare.

Sforzo muscolare

Dolori muscolari paraspinali doloranti possono essere dovuti a un uso eccessivo o una lesione. Inoltre, sia la disidratazione che l’uso eccessivo possono causare spasmi muscolari. Per evitare sforzi muscolari, assicurati di allungare correttamente prima di un intenso esercizio fisico e di idratare il corpo prima e dopo l’allenamento.

Cattiva postura

Quando ti siedi o ti alzi in piedi, i tuoi muscoli paraspinali si rilassano. Quando sei piegato in avanti o appoggiato di più su un lato, affatichi i muscoli paraspinali, che devono lavorare di più per sostenere la colonna vertebrale.

Muscoli paraspinali: esercizi

L’allenamento dei muscoli paravertebrali si può attuare utilizzando diverse metodiche, l’ideale è recarsi in palestra per usufruire dell’aiuto di un personal trainer esperto che consigli gli esercizi più adatti alle proprie problematiche, ma talvolta non tutti ne abbiamo il tempo e la possibilità economica.

È importante tenere sempre a mente che prima di iniziare qualsivoglia attività fisica, è bene riscaldare i muscoli, onde evitare strappi muscolari o stiramenti. Allo stesso modo, alla fine dell’attività fisica qui proposta è necessario attuare una contrazione isometrica di almeno un minuto, ricordando di rilassare la schiena con un po’ di stretching. L’ideale sarebbe sviluppare degli allungamenti schiacciando il busto verso le cosce, tenendo i glutei a contatto con i talloni e tenendo le braccia ben distese in avanti.

Conclusioni

I muscoli paraspinali sono fondamentali per il movimento della colonna vertebrale. Hanno l’importante compito di sostenerla, quindi è importante allungarli e rinforzarli regolarmente per farli lavorare in modo efficiente ed evitare il mal di schiena.