Pilates è un tipo di attività motoria che ha presunti effetti terapeutici e funzionali. Oggi il pilates è considerato una disciplina fitness o wellness e viene spesso utilizzato anche per dimagrire.

Bisogna innanzitutto ricordare che “dimagrire” significa ridurre l’entità dei grassi contenuti nel tessuto adiposo; solo di conseguenza, ma non necessariamente, questo comporta una diminuzione del peso corporeo.

Prima di comprendere se il pilates possa effettivamente essere utile per poter dimagrire, facciamo un piccolo approfondimento introduttivo, partendo proprio dalla sua definizione. Il pilates può considerarsi come una sorta di ginnastica lenta e rilassata, in cui i movimenti graduali puntano a determinare benefici sistematici al sistema muscolare.

Il Pilates è un buon esercizio per la perdita di peso?

Pilates è un esercizio a basso impatto. È efficace per tonificare, costruire massa muscolare e migliorare la postura.

Praticare il Pilates può essere benefico per la salute e aiutare a mantenere un peso sano.

Tuttavia, il Pilates potrebbe non essere altrettanto efficace per la perdita di peso come altri esercizi cardio, come la corsa o il nuoto. Questo perché si brucia meno calorie nelle lezioni tradizionali di Pilates che facendo altri esercizi cardio.

Se l’obiettivo è la perdita di peso, combinare Pilates con una dieta sana e altre forme di esercizio è una buona scelta. Il Pilates è perfetto se alternato con allenamento per la forza e altre forme di esercizio cardio come camminare, nuotare, correre o andare in bicicletta.

Cosa dice la ricerca?

La ricerca su Pilates per la perdita di peso è varia. Un piccolo studio nel 2017 ha osservato 37 donne sovrappeso o obese di età compresa tra i 30 ei 50 anni. I ricercatori hanno scoperto che praticare Pilates per otto settimane era efficace per:

  • perdita di peso
  • abbassamento del BMI
  • tonificare la vita
  • diminuzione dell’addome e della circonferenza dell’anca

Non ha fatto alcuna differenza nella massa corporea magra (peso del grasso corporeo sottratto dal peso corporeo totale). Questo è stato confrontato con un gruppo che non fa esercizio durante un periodo uguale.

Un altro studio del 2015 ha osservato donne in postmenopausa di età compresa tra 59 e 66 anni. Ha scoperto che 12 settimane di pratica del Pilates non hanno determinato alcun cambiamento nella composizione corporea.

Ma le partecipanti hanno aumentato significativamente la forza addominale, superiore e degli arti inferiori. I ricercatori sospettano che non ci sia stato alcun cambiamento nella composizione corporea perché le donne nello studio non hanno alterato la loro dieta.

C’è anche una promettente ricerca del 2015 che ha dimostrato che il Pilates può essere efficace per la gestione cronica della lombalgia e per la riabilitazione di altri infortuni. Ma sono necessari ulteriori studi.

Pilates è un'attività con presunti effetti terapeutici e funzionali. Oggi è considerato una disciplina fitness e viene spesso utilizzato per dimagrire.

Quante calorie brucia il Pilates?

La quantità di calorie che si può bruciare praticando Pilates dipende dal peso attuale e dal livello di difficoltà della classe con cui ti stai allenando.

Le calorie che si bruciano attraverso il Pilates dipendono molto dalla tipologia di esercizi e dalla risposta del proprio corpo all’attività fisica. Tuttavia, in linea generale si può quantificare il consumo calorico, facendo particolare riferimento al livello di Pilates che si pratica, pur senza dimenticare che non si tratta comunque di un’attività prettamente cardio.

Partendo da un corso principiante, possiamo stimare che le calorie bruciate siano pari a circa 250, mentre per un corso intermedio si calcola una media di circa 350 calorie, fino ad arrivare all’ottimo risultato di 430 calorie attraverso un corso avanzato. Si tratta di parametri indicativi e non di cifre precise ed assolute, ma sono suggerimenti utili in merito al tema delle calorie nel Pilates, che ancora suscita tanti dubbi e perplessità.

In generale si bruciano più calorie in una classe di Pilates o in qualsiasi allenamento Pilates in cui si aumenti la frequenza cardiaca.

Quanto spesso dovresti praticare il Pilates?

Una persona che inizia Pilates, dovrebbe provare a esercitarsi 2 o 3 volte alla settimana per provare tutti i benefici.

Oltre al semplice esercizio a corpo libero del Pilates Matwork, esistono diversi tipi di allenamento che fanno ricorso a macchinari (Cadillac, Reformer, Wall Unit) o tecniche specifiche per il miglioramento della postura (il cosiddetto Postural Pilates).

Oltre agli attrezzi più diffusi come il Reformer, oggi sono molto popolari il Cadillac, un lettino munito di vari accessori, la Chair, un tavolino che permette di eseguire un gran numero di esercizi. Altri sono la Tower, il Barrel e l’Half Barrel e il Circle.

La maggior parte degli esercizi di Pilates, pensati per rafforzare o stimolare specifiche parti del corpo, si esegue senza attrezzi complementari. Tuttavia, alcuni esercizi possono prevedere l’ausilio di alcuni strumenti che servono a contrapporre forza o ad accompagnare il movimento. Vediamone alcuni:

– La palla, costringe ad adottare la posizione corretta per mantenere l’equilibrio e non cadere.

– L’elastico, o Rubber Band, si usa per gli allungamenti e per gli esercizi di resistenza.

– Il cerchio, va posto tra le gambe per aumentare la muscolatura di questa fascia muscolare.

– Il tubo di spugna, o Roller, permette di lavorare sull’equilibrio.

Chi sta cercando di perdere peso, partecipa a questi tipi di lezioni combinate un paio di volte a settimana per ottenere i migliori risultati. Si può anche alternare lezioni di Pilates con sessioni di allenamento di forza (con pesi) e esercizi cardio.

Combinare il Pilates con altre forme di esercizio cardio e allenamento della forza, oltre a seguire una dieta sana, è un modo efficace per tonificare i muscoli e aiutare a raggiungere gli obiettivi di perdita di peso.

Qual è l’effetto del Pilates?

L’effetto “Pilates” è l’idea che la pratica del Pilates può portare a una postura migliore, a un tono muscolare più importante e ad una zona core tonificata.

Il risultato di questo “effetto” è che potrebbe sembrare che tu abbia perso peso. Questo perché se hai acquisito o tonificato i muscoli, puoi sembrare più in forma generale, anche se non hai perso peso.

Conclusioni

Pilates è un allenamento efficace a basso impatto. Può essere utile per tonificare i muscoli, tonificare il core e migliorare la postura.

Può anche aiutare con il recupero dal dolore alla schiena e altre lesioni rafforzando l’area interessata.

Se si sta cercando di perdere peso, si può integrare Pilates nel piano benessere. Praticare Pilates e mantenere una dieta sana e uno stile di vita è il modo per ottenere i migliori risultati.

Consultare sempre il proprio medico prima di iniziare una nuova routine di allenamento.