La rigidità muscolare è quando i muscoli si sentono contratti e difficili da spostare, in particolare dopo il riposo. La rigidità muscolare può anche essere accompagnata da dolore, crampi e disagio.

Di solito non è motivo di preoccupazione e può essere trattato con rimedi casalinghi e stretching. In questo articolo, guardiamo alcune cause di rigidità muscolare, così come i rimedi casalinghi e quando vedere un medico.

Che cosa causa la rigidità muscolare?

La rigidità muscolare è una delle cause più comuni di dolore muscolare. È caratterizzato dall’incapacità dei muscoli di rilassarsi normalmente. La condizione può colpire qualsiasi muscolo del corpo, causando un dolore acuto che lo rende difficile da spostare. La rigidità muscolare è anche nota come tensione muscolare, rigore.

Ci sono muscoli su tutto il corpo. Quando hai bisogno di muovere una particolare parte del tuo corpo, il tuo cervello invia un segnale nervoso ai muscoli situati in quella parte del corpo. Questo fa sì che i muscoli si stringano o si contraggono. I muscoli possono contrarsi un po’ o molto, a seconda del tipo di segnale che il cervello invia. Dopo aver contratto, i muscoli si rilassano fino al momento in cui è necessario utilizzarli.

La rigidità muscolare si verifica quando un muscolo o un gruppo di muscoli rimane contratto o parzialmente contratto per un periodo prolungato. Il cervello continua a inviare segnali nervosi che indicano al muscolo di contrarsi anche quando il muscolo non è più necessario per il movimento. Questo a volte può durare per diverse ore o giorni. Più a lungo il tuo muscolo rimane contratto, più dolore sentirai.

La rigidità muscolare è spesso innescata dallo stress. Lo stress può influire negativamente sul sistema nervoso del corpo, compresi i suoi nervi e il loro funzionamento. Il sistema nervoso può rispondere allo stress esercitando una pressione aggiuntiva sui vasi sanguigni, con conseguente riduzione del flusso sanguigno ai muscoli. Ciò può causare tensione e dolore muscolare.

La rigidità muscolare può anche essere causata da alcuni farmaci, come le statine. Alcune condizioni mediche possono anche contribuire all’indurimento dei muscoli. Questi includono:

  • sclerosi laterale amiotrofica, che è una malattia neurodegenerativa progressiva che causa problemi nervosi e una perdita di controllo dei muscoli volontari
  • sindrome compartimentale da sforzo cronico, che è una condizione muscolare e nervosa indotta dall’esercizio che causa dolore e gonfiore
  • sindrome da stanchezza cronica, che è una condizione che causa estrema stanchezza, anormalità del sonno e dolore muscolare
  • claudicazione, che è una condizione in cui i crampi si verificano a causa della mancanza di flusso di sangue ai muscoli, di solito nelle gambe
  • disidratazione, che è una condizione che si sviluppa a causa di non bere abbastanza acqua
  • indolenzimento muscolare ad insorgenza ritardata, che è una condizione caratterizzata da dolore e indurimento dei muscoli che si sviluppano ore o giorni dopo un esercizio molto faticoso
  • distonia, che è una condizione che provoca contrazioni muscolari casuali e involontarie
  • fibromialgia, che è una malattia cronica che può causare dolori muscolari, dolore e rigidità
  • lupus, che è una malattia infiammatoria cronica che può causare dolore e rigidità alle articolazioni
  • Malattia di Lyme, che sono malattie trasmesse dalle zecche che possono causare danni ai nervi
  • sindrome del dolore miofasciale, che è un disturbo cronico in cui la pressione su punti sensibili nei muscoli provoca dolore
  • La malattia di Parkinson, che è una malattia neurologica progressiva che colpisce il movimento
  • polimialgia reumatica, che è una malattia infiammatoria cronica che può causare dolore muscolare e rigidità, soprattutto nelle spalle
  • danno da sforzo ripetitivo, che è una lesione ai muscoli o ai nervi a causa dell’uso eccessivo di muscoli
  • artrite reumatoide, che è una malattia infiammatoria cronica che colpisce le articolazioni, specialmente quelle nelle mani e nei piedi
  • infezioni batteriche e virali

Quando dovresti chiamare un medico per la rigidità muscolare?

Se sai che l’indurimento dei muscoli è il risultato di una lesione minore, stress o uso eccessivo, di solito puoi trattarla a casa in modo efficace. Tuttavia, se sospetti che la rigidità muscolare sia causata da una grave lesione o malattia, contatta il tuo medico.

Dovresti anche contattare il medico se la rigidità muscolare non scompare entro una settimana o se è accompagnata da una delle seguenti condizioni:

  • un morso di zecca
  • un’eruzione inspiegabile
  • muscoli rossi e gonfi
  • un aumento del dosaggio del farmaco o un cambio di farmaco

Dovresti chiamare la guardia medica o andare immediatamente al pronto soccorso se provi rigidità muscolare insieme a uno dei seguenti sintomi:

  • respirazione difficoltosa
  • vertigini
  • grave debolezza muscolare
  • una febbre alta
  • rigidità del collo

Come viene diagnosticata la rigidità muscolare?

Per diagnosticare la rigidità muscolare, il medico prima prenderà la tua storia medica ed eseguirà un esame fisico. Possono anche eseguire test di laboratorio per cercare danni muscolari e per escludere eventuali condizioni di base che potrebbero causare la rigidità muscolare.

Questi test possono includere:

  • esami del sangue, che possono aiutare il medico a controllare i danni muscolari e la presenza di alcuni disturbi autoimmuni che possono causare rigidità
  • Scansioni MRI e CT, che possono rivelare eventuali anomalie ossee che potrebbero causare nervi pizzicati
  • un elettromiogramma, che può aiutare il medico a valutare l’efficacia dei muscoli e dei nervi
  • un’ecografia, che può aiutare il medico a trovare lacrime e infiammazione nelle fibre muscolari

Come viene trattata la rigidità muscolare?

L’obiettivo principale del trattamento è quello di incoraggiare i muscoli a rilassarsi. Il trattamento specifico utilizzato per ll’indurimento dei muscoli può variare a seconda della causa.

Rimedi casalinghi

I rimedi casalinghi sono solitamente efficaci nel trattamento della rigidità muscolare causata da lesioni minori, stress o uso eccessivo. Possono includere quanto segue:

  • Applicare una borsa calda o una piastra riscaldante sul muscolo interessato per rilassare i muscoli rigidi.
  • Distendi delicatamente il tuo muscolo rigido per rilassarlo.
  • Evita l’attività faticosa che potrebbe far infiammare il muscolo.
  • Incoraggia i muscoli a rilassarsi con il massaggio, lo yoga o il tai chi.

Riferimenti: