Moxibustione nell’Atleta: Dolori Muscolo-Articolari e DOMS

Di:    |  3 Febbraio 2021

Dolori Muscolo-Articolari e DOMS

La premessa è una costante

Differenziamo:

  • L’affaticamento è una condizione di massima deplezione metabolica tipica degli sport di endurance;
  • I Dolori Muscolo-Articolari e DOMS sono dolori ad insorgenza ritardata che compaiono anche in seguito ad attività di potenza;
  • Nelle alterazioni muscolo articolari possiamo andare da stadi meno gravi e più comuni come le contratture fino a lesioni di terzo grado della muscolatura.

Contrattura:

La contrattura è una frequente alterazione a cui lo sportivo può andare incontro. A causa di un’insufficiente produzione di ATP viene a mancare il riassorbimento del calcio nel reticolo sarcoplasmatico; In questo senso è una disfunzione metabolica che mette il tessuto in accorciamento e retrazione.

Contrattura: cosa fare?

  1. Incremento della circolazione;
  2. Rilasciare la contrattura.

DOMS (Delayed onset muscle soreness)

I Dolori Muscolo-Articolari e DOMS rappresentano quei dolori ad insorgenza ritardata che trovano il loro picco a circa 36-48 h dall’evento scatenante. Sono delle micro lesioni della linea Z sarcomerale, la quale rappresenta la zona di confine tra un sarcomero e l’altro.

moxibustione atleta

Perchè scegliere il calore della Moxibustione?

  • Mantiene una temperatura molto elevata durante la combustione dell’artemisia: fino a 500-600°C;
  • Ha uno speciale raggio infrarosso  che penetra in profondità nei tessuti.

Indicazioni operative finali

  • È assolutamente possibile concordare, alla luce della letteratura scientifica, che il calore sia una fonte di energia molto importante per aiutare a contrastare la sintomatologia dei DOMS;
  • Integrare le tecniche di massaggio sportivo con la moxibustione è altamente indicato.

Webinar Scienze Motorie TV+

Moxibustione nell’atleta.Dolori Muscolo-Articolari e DOMS vol.2

Docente: Francesco Corsi ha intrapreso il percorso Universitario nelle Scienze Motorie presso l’Università degli studi di Firenze, Laureandosi triennalmente nel 2011,in attività motorie e sportive preventive e adattative, con una tesi dal titolo “Core stability e Taiji, metodiche di ginnastica posturale integrative” con lode. Successivamente consegue la qualifica di Naturopata (2014) presso la scuola Panakeia di Firenze, presso il centro di discipline bionaturali “Sinergie” e si perfeziona nella Posturologia Metodo Raggi® con Pancafit® (2015).


Puoi trovare questi contenuti e molto altro, accedendo a SCIENZE MOTORIE TV+
CLICCA QUI per Maggiori Informazioni