Motivazione allo sport durante la pandemia

Di:   Scienze Motorie  |  4 Giugno 2021

Definizione di motivazione

È la spinta verso l’obiettivo….è il “perché” di un comportamento, le cause, le ragioni, i motivi e i fini……

Quindi è uno stato interno che attiva dirige e mantiene nel tempo il comportamento di un individuo, finalizzato a realizzare un determinato scopo in relazione a condizioni di contesto.

La motivazione è un processo personale, ma il contesto sociale è rilevante e ha un impatto critico sulle valutazioni personali. (Roberts 2001)

Sono motivato nello sport quando…

1. se pensiamo che con l’esercizio i benefici diventeranno per noi utili e importanti;
2. se crediamo fortemente che la riuscita nel raggiungere gli obiettivi prefissati dipenda da noi e non da fattori esterni che non possiamo controllare;
3. se i benefici che ci siamo proposti di ottenere risultano essere ai nostri occhi particolarmente importanti e degni del nostro impegno e del nostro tempo, quindi se i benefici sono superiori ai costi (“Quanta fatica mi è richiesta?” e “Quanto mi interessa raggiungere quel risultato?”).

Gli adolescenti sono maggiormente vulnerabili durante un periodo di pandemia

Nei bambini e negli adolescenti, i periodi senza scuola sono associati ad una ridotta attività fisica, dieta squilibrata, schemi di sonno irregolari e maggiore quantità di tempo passata davanti a navigare sui dispositivi digitali (Wang et al., 2020). L’isolamento e le preoccupazioni relative alla pandemia in atto si configurano come fattori di stress, al pari dell’aumento della violenza intra-familiare associata al confinamento. Secondo Tomova e colleghi (2020) l’isolamento acuto può innescare la ricerca affannosa di spazi sociali con risposte neuronali simili alla ricerca di cibo quando si ha fame che sono osservabili anche a livello neurofunzionale.

Declino delle capacità motorie

Involuzione delle capacità motorie nei bambini in età scolare:

  • Della resistenza aerobica
  • Delle prestazioni coordinative
  • Decremento delle capacità di resistenza alla forza

MOTIVAZIONE ALLO SPORT - PERIODO DI PANDEMIA

Definire un obiettivo di automiglioramento

  • Stabilisci un obiettivo realistico. Fissa un obiettivo a lungo termine che puoi raggiungere in un arco di tempo ragionevole.
  • Stabilisci un obiettivo che sia suddivisibile in una serie di piccoli passi (o sotto-obiettivi a breve termine). Il modo migliore di modificare un comportamento è farlo a piccoli passi.
  • Stabilisci un obiettivo che sia misurabile (di cui puoi verificare periodicamente il livello di raggiungimento), così che tu possa dire se lo hai raggiunto o quanto ti manca per raggiungerlo.

Definire i sotto-obiettivi

  1. Decidere quale tipologia di attività fisica voglio svolgere e con quale cadenza ad es. tabata training 2 volte alla settimana e 1 uscita di corsa da 30’.
  2. Cercare programmi di allenamento o seguire quelli che mi ha fornito il mio allenatore.
  3. Scegliere un orario e uno spazio in cui svolgere gli esercizi tutti i giorni e concordarlo con le altre persone della mia famiglia.
  4. Mettere un promemoria sul cellulare che mi ricordi di iniziare e mi cronometri l’attività.
  5. Mettere sul calendario uno smile nei giorni in cui lo faccio.
  6. Concordare con i miei amici di allenarsi tutti nello stesso momento ma ognuno a casa propria.
  7. Programmare l’allenamento a cadenza giornaliera per una settimana utilizzando la scheda allegata.
  8. A fine settimana verificare la costanza degli allenamenti e rivedere il mio programma in base ai progressi.

Lezione SportScience.com
Psicologia dello Sport

Puoi trovare questi contenuti e molto altro, accedendo a SportScience.com
CLICCA QUI per Maggiori Informazioni