Gomito: Tipologie di Infortunio

Di:   ScienzeMotorie  |  16 Luglio 2018

Il gomito è una cerniera che è formata dall’unione di tre ossa: l’omero, il radio e l’ulna. Attraverso l’azione di quattro gruppi muscolari, inclusi i ben noti bicipiti e tricipiti, il gomito può piegarsi verso l’alto o raddrizzarsi. Lo stress su questa articolazione può influenzare i legamenti e i muscoli circostanti e causare danni ai tessuti.

Le lesioni del gomito limitano o riducono il movimento come estensione, flessione e rotazione. Le lesioni del gomito sono spesso osservate in seguito a incidenti automobilistici e infortuni sportivi. Lesioni al gomito si verificano quando un forte impatto colpisce il braccio teso durante la partecipazione a sport di contatto, caduta o incidente automobilistico.

Le lesioni del gomito limitano o riducono il movimento del gomito come estensione, flessione e rotazione.

Legamenti dell’articolazione del gomito

Nell’articolazione del gomito sono presenti due legamenti: il legamento collaterale ulnare e il legamento collaterale radiale. Questi legamenti forniscono forza e sostegno all’articolazione, così come i muscoli circostanti.

Il legamento collaterale ulnare si trova sul lato interno dell’articolazione. Questo legamento impedisce un eccessivo movimento verso l’esterno dell’articolazione del gomito.

Il legamento collaterale radiale si trova sul lato esterno dell’articolazione. Questo legamento impedisce un eccessivo movimento verso l’interno dell’articolazione del gomito.

Problemi del gomito

Frattura: le lesioni al gomito derivanti da cadute, infortuni sportivi e incidenti automobilistici spesso causano la frattura di una o più ossa di una articolazione del gomito. La frattura del gomito è causata dall’impatto diretto dell’articolazione e raramente a causa di torsione e rotazione dell’estremità superiore. L’impatto diretto con conseguente frattura del gomito spostato e composto è spesso osservato durante infortuni sportivi, automobilistici e lavorativi. La frattura  della linea sottile viene osservata a seguito di un impatto di basso grado o di una forte torsione del braccio. La frattura  scomposta può essere vista quando un forte impatto è trasmesso attraverso la parte superiore del braccio tesa. La lesione del gomito viene diagnosticata con raggi X, TAC e risonanza magnetica.

Dislocazione: Il gomito slogato viene osservato in seguito a caduta o impatto sul braccio disteso. La dislocazione del gomito provoca una grave deformità dolorosa. La dislocazione può o meno essere associata a frattura dell’articolazione. Lacerazioni di tendini e legamenti sono spesso associate a dislocazione.  Il gomito lussato può essere associato a emorragia articolare conseguente a sanguinamento articolare. La dislocazione viene diagnosticata mediante radiografia, TAC o risonanza magnetica e l’ematoma viene diagnosticato mediante esame ecografico.

Tendinite del bicipite: il muscolo bicipite è un muscolo grande che lavora per piegare il gomito e sollevare la spalla. Questo muscolo è collegato alle ossa sopra e sotto il braccio da un tendine spesso e robusto. Ci sono due teste al muscolo bicipite, la testa lunga e la testa corta. Con l’uso ripetitivo, il tendine del bicipite può diventare infiammato e doloroso durante l’uso.

Borsite dell’olecrano: la borsa è un sacco sieroso tra la pelle e le ossa sulla punta del gomito. La borsa consente alla pelle di muoversi liberamente sull’osso sottostante. Normalmente, la borsa è piatta. Se diventa irritata o infiammata a causa di movimenti ripetitivi, si sviluppa una condizione nota come borsite dell’olecrano. Le borse fungono anche da cuscinetto tra le ossa e i tendini, ed il nostro corpo ne contiene circa una decina, tutte esposte ad infiammazione, che potrebbe provocare la borsite.

Gomito del golfista: il gomito del golfista (epicondilite mediale) è una malattia infiammatoria. Si sviluppa quando i muscoli che flettono il polso sono sottoposti a sforzi ripetuti. Questo uso eccessivo provoca gonfiore o infiammazione dei tendini muscolari. Il gomito del golfista è chiamato così a causa della sua presenza comune nelle persone che praticano questo sport. La flessione ripetitiva del polso contribuisce a questo disturbo.

Le lesioni del gomito limitano o riducono il movimento del gomito come estensione, flessione e rotazione.

Gomito del tennista: il gomito del tennista (epicondilite laterale) è anch’essa un disturbo infiammatorio. Si sviluppa quando i muscoli che estendono il polso sono sottoposti a sforzi ripetuti. Questo uso eccessivo provoca gonfiore o infiammazione dei tendini muscolari. Questa infiammazione provoca dolore e disagio nell’aspetto esterno dell’articolazione del gomito.

Le lesioni del gomito limitano o riducono il movimento del gomito come estensione, flessione e rotazione.

Riabilitazione

Lo stretching e il rafforzamento dei muscoli del gomito è un modo importante per riprendersi dalle lesioni e prevenirne il ripetersi. Lavorare con il fisioterapista è una buona idea dopo un infortunio al gomito. Il tuo PT può aiutarti a controllare l’infiammazione e può prescrivere esercizi specifici per aiutare a migliorare la gamma di movimento e forza del gomito. Ripristinare la piena mobilità e il normale utilizzo funzionale del braccio è l’obiettivo primario del PT per i problemi del gomito.

Mantenere il gomito in movimento è una parte essenziale del trattamento e del recupero.Mantenersi attivi è l’unica cosa migliore che puoi fare per la tua salute generale.

Essere fisicamente attivi durante il recupero può:

  • prevenire una ricorrenza del problema
  • mantenere i tuoi attuali livelli di fitness – anche se devi modificare ciò che fai normalmente, qualsiasi attività è migliore di nessuna
  • mantieni i tuoi altri muscoli e articolazioni forti e flessibili
  • aiutarti a raggiungere un peso corporeo sano

Trattamenti del dolore

I farmaci antidolorifici possono aiutare a ridurre il dolore e aiutarti a muoverti più comodamente, il che può aiutare il recupero.

Parla con il tuo farmacista di comunità o altro operatore sanitario sull’assunzione di farmaci o altri metodi per alleviare il dolore. E ‘importante prendere farmaci regolarmente.

Riposo o in movimento?

Entro le prime 24-48 ore dopo una lesione  dovresti provare a:

  • riposa il gomito ma evita lunghi periodi di non movimento
  • muovi delicatamente il gomito per 10 o 20 secondi ogni ora quando sei sveglio

Dopo 48 ore:

  • Cerca di usare di più il braccio: l’esercizio fisico aiuta davvero il gomito e può alleviare il dolore.
  • Fai qualsiasi cosa tu voglia normalmente e rimani, o torna al lavoro: questo è importante ed è il modo migliore per migliorare. Potrebbe essere necessario adattare il modo in cui si fanno le cose inizialmente.

Evita gli sport o il sollevamento pesante finché non hai meno disagio e movimento.

Conclusioni

Esercitare bicipiti e tricipiti non solo aumenta la forza del braccio, ma aiuta a stabilizzare e prevenire le lesioni del gomito.

Lavorare su esercizi per i polsi e gli avambracci può anche aiutare a mantenere correttamente i gomiti. Mantenere le spalle e i muscoli della cuffia dei rotatori forti aiuta a portare il supporto per l’intero estremo superiore.