Gianni Natale

FORMAZIONE:
Gianni Natale è laureato in Scienze Motorie all’Università di Firenze

PERCORSO:
Gianni Natale è sempre stato un ottimo atleta e durante gli anni dell’adolescenza praticava con ottimi risultati l’atletica leggera dove ha ottenuto molti titoli regionali e tante partecipazioni a finali nazionali.

Nel 1985 Gianni si iscritto all’ISEF di Firenze e grazie alla tesi sperimentale, scritta in collaborazione con l’istituto di chimica biologica del Prof. Francesco Conconi a Ferrara, riuscì a vincere una borsa di studio della Scuola dello Sport del CONI di Roma.

Gianni ha poi lavorato alcuni anni come assistente alla cattedra di atletica leggera del prof. Renzo Avogaro all’ISEF di Firenze e contemporaneamente aveva intrapreso la carriera come allenatore del settore mezzofondo e fondo ma anche quella di preparatore nel basket, lavorando con la squadra di Grosseto.

Gianni Natale ha poi iniziato a lavorare nell’ambito del baseball quando Claudio Banchi, presidente della società di Grosseto, lo contatta per affidargli il ruolo di Strenght & Conditioning Coach della squadra, una delle più importanti del panorama nazionale.

Negli anni in cui ha lavorato con il Baseball Grosseto sono arrivati due successi nel campionato italiano, la vittoria nella coppa europea per club, l’equivalente della Champions League del calcio, e 4 finali scudetto.

In seguito ai grandi risultati di Grosseto viene invitato da Marco Mazzieri, il manager più vincente della storia del baseball Italiano, a partecipare a uno Spring Training, quello che da noi è la preparazione pre campionato, della franchigia dei Baltimore Orioles della Major League americana.

Nel 2001 Gianni ha ricevuto il primo incarico come preparatore della Nazionale Maggiore di baseball e la partecipazione al campionato europeo per nazioni di Bonn, dove la nazionale ha ottenuto la medaglia di bronzo.

Nello stesso anno, ancora con la Nazionale Maggiore, ha partecipato ai campionati mondiali di Taiwan. Ma il risultato più importante è arrivato nel 2010 quando a Stoccarda la Nazionale Italiana si laurea Campione d’Europa assoluta dopo 13 anni dall’ultimo successo.

Altri Articoli

Gli ultimi articoli nel mondo delle Scienze Motorie
valutazione somatotipo Somatotipo: valutazione e maturità biologica

La componente mesomorfica è connessa alle esigenze di sportivi ai quali viene richiesta un elevata forza muscolare (Gualdi et al.1993; Rakovic et al. 2015), mentre l’ectomorfia è ... ...

approccio chinesiologico alla postura Approccio chinesiologico alla postura

La postura è la parte visibile di una serie di adattamenti ed interni all’organismo che si riassumono come la posizione istantanea del corpo nello spazio e la relazione spaziale tr... ...

chinesiologia del cammino Chinesiologia del cammino

Troppo spesso si percepisce gli approcci al cammino come qualcosa di lontano dalla motricità dell’essere umano, di eccessivamente meccanico. Allo stesso tempo invece, è raro t... ...

plicometria e composizione corporea Plicometria ed equazioni per valutare la composizione corporea

La prima parte di una valutazione antropometrica riguarda sicuramente quelle che sono le misure come la statura, la statura da seduto e l’altezza del tronco. La seconda consiste... ...

moxibustione atleta Moxibustione nell’atleta: sostenere l’energia vitale nello sportivo

Che cosa implica fare sport? Soprattutto quando e in maniera agonistica, quando impegna le riserve energetiche e psico-fisiche della persona? Che ruolo ha la moxibustione nell’a... ...

Salvatore Buzzelli e Carmelo Bosco La mia collaborazione con il Prof. Carmelo Bosco

La mia collaborazione con il Prof. Carmelo Bosco. Un ricordo indelebile di un grande uomo ed un periodo fantastico dal punto di vista professionale.

...