Carlo Gervasi

PERCORSO:
Carlo Gervasi è esperto del trattamento corporeo e della relazione tra emozioni mente e corpo. Tratta da anni centinaia di persone con problemi posturali legati a traumi emotivi nel suo centro nell’astigiano. Da alcuni anni tiene conferenze, formazioni e seminari in tutta Italia di crescita personale attraverso il corpo.

Naturopata, iridologo, operatore di Integrazione Fasciale, ideatore del brand Massaggio Miofasciale e dei sistemi di allenamento Ginnastica Verticale e Fascia fitness per l’educazione, lo sviluppo e il potenziamento del sistema miofasciale nella prevenzione dei traumi e gli incidenti, anche nello sport. Collabora attivamente con l’Università Popolare di Arezzo e con diverse scuole di Naturopatia.

Dopo essere stato un appassionato di sport ed aver praticato intensamente soprattutto Kung Fu e Arti Marziali Miste, Carlo Gervasi, intorno all’età di trent’anni ha scoperto una grande passione per tutto quello che è legato all’alimentazione e in particolare alla Naturopatia. Dopo alcuni corsi di avvicinamento, Carlo si è diplomato presso l’istituto Rudy Lanza, uno dei più importanti per l’alta formazione in Nauturopatia.

Da qui Carlo Gervasi ha iniziato ad avere i primi approcci con le persone e diventare un supporto per molti che volevano risolvere piccoli e grandi problemi attraverso un approccio naturale. Il passaggio successivo per costruire il profilo personale di grande spessore di oggi è stato quello di diventare un esperto di iridologia. l’esame dell’iride per permette di verificare la salute psicofisica.

Giacomo Catalani:
“Cos’è la naturopatia?”

Carlo Gervasi:

“La Naturopatia è un insieme di sistemi e tecniche antichissime che vogliono mettere l’uomo al centro dell’attenzion. Il termine Naturopatia fu coniato nel 1895 dall’americano John Scheel, medico di New York, ed ha le sue radici nelle parole inglesi “nature” e “path”, da cui “nature’s path”, “sentiero della natura”.

La naturopatia non è precisamente una forma di medicina, ma solo un insieme di pratiche tendenti a mantenere o ripristinare lo stato di salute, correggendo quegli squilibri funzionali che costituiscono le infermità.

Il presupposto della naturopatia è che le malattie esistono solo in quanto deviazioni dalla normale funzionalità dell’organismo, indipendentemente da ogni possibile causa esterna e che il potenziamento delle difese naturali è l’unico vero modo di prevenirle e sanarle.

Giacomo Catalani:
“Cosa fa il naturopata?”

Carlo Gervasi:

“Dopo una attenta analisi il naturopata ti proporrà un ventaglio di soluzioni per poi decidere insieme a te quale è l’approccio più corretto per iniziare. Per farlo, io mi avvalgo anche dell’iridologia come parte diagnostica della Naturopatia. Osservo il tuo occhio con una apposita macchina, e in pochi minuti sono in grado di valutare un insieme di parametri e informazioni determinanti che riesco ad utilizzare per comprendere velocemente cosa non va in te, ma anche cosa funziona correttamente.

Un naturopata è in grado di usare in modo rapido e preciso un vasto numero di rimedi naturali come piante officinali, minerali, oli essenziali, oligoelementi e altri prodotti naturali come il sale, l’acqua. Per un naturopata inoltre l’alimentazione è fondamentale e può utilizzarla per ripristinare nel corpo la vitalità che si sta ricercando. Personalmente le aree di lavoro sulle quali mi sono specializzato negli anni e sulle quali ho creato prodotti ad hoc per risolverle definitivamente sono quelle che riguardano la perdita di peso e il ritorno alla forma fisica, la risoluzione delle allergie e delle intolleranze alimentari, La stanchezza fisica e l’assenza di energia mentale e tutto quello che riguarda i problemi dovuti alla digestione.”

Giacomo Catalani:
“Come ti approcci al cliente?”

Carlo Gervasi:

“Il mio obiettivo quando ho di fronte un cliente è quello di trovare il modo di dargli il meglio nel minor tempo possibile, accompagnarlo a ritrovare l’elasticità e a riprendere le sue attività con fiducia e in massima libertà.

Per fare questo i miei obiettivi sono la risoluzione immediata e possibilmente con poche sedute dei dolori vecchi e nuovi che non fanno dormire e che cambiano l’umore, un problema sempre più sentito dalle persone.

Mi occupo poi della postura, “ovvero come ti mantieni in verticale” come fonte dei dolori lombari e cervicali. Per andare in questa direzione utilizzo la manipolazione delle zone che fanno male o che hanno subito un trauma e che hanno bisogno di essere velocemente reintegrate nella dinamicità del movimento.”

Giacomo Catalani:
“Vuoi parlarci del tuo libro “Anatomia Emozionale”?”

Carlo Gervasi:

“Anatomia Emozionale è una guida semplice ed efficace che rivela le scelte che hanno condizionato lo sviluppo della nostra postura e le chiavi di lettura per trasformare il nostro corpo. In questo libro ho cercato di guidare il lettore all’interno del labirinto della psicologia del corpo, per comprendere quanto le scelte che abbiamo fatto nella nostra vita hanno influenzato quello che siamo diventati.

Il libro fornisce anche le chiavi di lettura per comprendere il nostro corpo e il nostro carattere attraverso 5 fattori che influenzano tutte le aree della vita: capire il nostro corpo dalla testa ai piedi in 12 mosse. Imparare l’arte di osservare il nostro corpo e comprenderne i disagi. La mente e il corpo non sono due entità separate: mens sana in corpore sano. Sviluppare la fiducia nella saggezza del corpo. Conoscere i 5 caratteri principali e i loro condizionamenti emotivi.

Sul nostro corpo c’è scritto tutto quello che possiamo sapere su di noi, incisioni profonde e cicatrici che aspettano solo di essere guarite per permetterci di esprimere al meglio la nostra felicità.”

Altri Articoli

Gli ultimi articoli nel mondo delle Scienze Motorie
psico-neuro-endocrino-immunologia Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia: PNEI

La Psico Neuro Endocrino Immunologia (PNEI) studia le reciproche interazioni tra sistema nervoso, sistema endocrino e sistema immunitario.

...
modello IZOF Il modello IZOF

Il modello IZOF (modello delle Zone Individuali di Funzionamento Ottimale) cerca di spiegare la prestazione sportiva dal punto di vista dell’atleta indagando le emozioni che garanti... ...

percezione dello sforzo fisico Percezione dello sforzo nell’attività fisica

La scala di percezione dello sforzo (Rate of Perceived Exertion, RPE), definita anche Scala RPE, o Scala di Borg è uno strumento ampiamente validato scientificamente per valutare la ... ...

Il sovrallenamento: un evento da considerare

La sindrome da sovrallenamento o overtraining lo possiamo definire come accumulo di stress derivante dall’allenamento che produce un decremento della performance a lungo termine... ...

Catene muscolari: definizione e tipologie

Le catene muscolari generano delle traiettorie di movimento abbastanza definite e caratteristiche che possono essere chiamate catene…

...
reactive strength index Reactive strength index: cosa è?

Il Reactive Strength Index (RSI) è un test di valutazione funzionale nato per valutare la capacità di forza reattiva, ossia la capacità di utilizzare il fisiologico ciclo di allung... ...