Andrea Dragoni

Giacomo:
“Come è andata l’esperienza di questo viaggio in Cina?”

Andrea Dragoni:
“Grazie innanzitutto per avermi invitato, sono molto contento di essere venuto e lo dico a posteriori perché sono partito con un grosso punto interrogativo. Ho avuto nel tempo altre occasioni per fare questo viaggio in Cina ma per vari motivi ho sempre rimandato. Questa volta invece ho deciso di venire a fare questa esperienza con il dottor Zhou, anche grazie a un mio amico che ha deciso di venire partendo dall’Arizona.

Fondamentalmente l’aspettativa era una: avevo già sentito da parte tua di questa esperienza della trasmissione del Qi però io non ho mai dubbi su questo genere di cose. Durante gli studi di medicina cinese ho avuto molto rispetto e sono sempre stato convinto che se la cultura cinese e in particolare quella della medicina, è stata sviluppata da millenni da menti di grande spessore non c’è motivo per dubitare che sia di grande valore.

Pur non avendo dubbi che esista un aspetto immateriale del mondo, quando ho provato su di me questa trasmissione di energia del dottor Zhou, sono rimasto sconvolto. Avere la certezza che questo genere di cose è reale e replicabile è stata veramente un’esperienza incredibile.

Oltretutto sono rimasto molto sorpreso dalla disponibilità del dottore che si è messo a disposizione come non avrei pensato e che mi ha fatto rivalutare anche il nostro rapporto con la Cina e il suo popolo.”

Giacomo:
“Pensi di poter fare un percorso in questa direzione?”

Andrea Dragoni:
“Si vedrà…forse mi spaventa questo percorso pluriennale. Mai dire mai. Finora non avevo mai provato ma adesso ho avuto la conferma che una persona può trasferire il Qi, quindi a questo punto è possibile tutto. Si può arrivare a pensare che maestri che portano avanti questa cultura dei Qi, così all’ennesima potenza, possono fare cosa ancora più incredibili. Se mi avessero detto, prima di tre mesi fa prima quando me l’hai detto te, che un individuo potesse trasferire energia elettrica senza toccarti in maniera così potente, non ci avrei creduto.

Ti posso dire trasferimento di calore esiste però qui si parla di un passaggio energetico “folgorante” quindi a questo punto è possibile tutto.”

Sito Professionale di Andrea Dragoni

Altri Articoli

Gli ultimi articoli nel mondo delle Scienze Motorie
allenamento ipertrofia muscolare Variabili nell’allenamento di ipertrofia muscolare
Nella prima parte (clicca qui per leggerla), abbiamo analizzato i meccanismi biologici correlati all’ipertrofia muscolare, fornendo un quadro generale che ha messo in... Read more » ...
tecniche mentali infortunio Tecniche mentali per la ripresa da un infortunio sportivo
Sempre più ricerche hanno dimostrato l’utilità e la grande efficacia delle tecniche mentali per la gestione del post-infortunio. Autori importanti come Weinberg, Gould... Read more » ...
competizione e stato emotivo Competizione e stato emotivo
La competizione può mettere a dura prova l’atleta; spesso è l’approccio mentale che fa la differenza. Gli psicologi dello sport e chi si... Read more » ...
Ansia nello sport Ansia nello sport
L’ansia è definita dagli esperti come un penoso stato di attesa, un’attesa ovviamente apprensiva, nei confronti di un evento negativo che sta per... Read more » ...
Meccanismi dell'ipertrofia muscolare Meccanismi dell’ipertrofia muscolare
Per ipertrofia muscolare, si intende l’aumento della massa muscolare, definita come aumento del diametro trasverso del muscolo (CSA, cross-sectional area). Nell’allenamento sportivo, è... Read more » ...
atleta successo Le caratteristiche dell’atleta di successo
L’atleta che pratica sport in genere in genere deve essere in possesso di tecnica, strategia, condizione fisica e adeguate qualità psicologiche. La prestazione... Read more » ...