Modello Prestativo del Ciclismo su Strada

Di:    |  14 Dicembre 2020

Ciclismo su Strada


Webinar Scienze Motorie TV+
Modello Prestativo del Ciclismo su strada

Docente: Giovanni Stefania, Trainer ATS, Laurea Triennale e Specialistica in Scienze Motorie presso l’Università degli Studi di Pisa, Diplomando in Osteopatia presso Scuola ROI, Direttore sportivo di 3° livello di ciclismo, Docente per la FCI, allenatore di triathlon e preparatore fisico di tennis 2° livello. Specialista in analisi biomeccanica del ciclismo, programmazione e monitoraggio dell’allenamento per gli sport di endurance, specialista in Esercizio Correttivo®.

 


Durante questo webinar il docente definisce il modello prestativo del ciclista.
«Sintesi di fattori e informazioni rilevanti e specifiche che descrivono in termini quantitativi, qualitativi, concreti e pratici una determinata disciplina sportiva al fine di poterne conoscere le caratteristiche fondamentali e poter così orientare il processo di allenamento fisico, tecnico e mentale» Russo 2019

 

Storia dei parametri quantitativi

Distanza percorsa
Frequenza cardiaca
Potenza (FORZA n x Velocità)

Potenza (Power Watt)

L’energia prodotta in una determinata frazione di tempo viene espressa da una misura di intensità nota come watt. Un watt equivale a 1 joule per secondo, e un joule equivale all’energia necessaria per spostare una massa di 1 Newton (più o meno un etto) per un metro. Il display dello strumento montato sulla bicicletta è come un misuratore di potenza. Si legge un valore corrispondente all’ energia totale necessaria per muovere la propria massa corporea contro una determinata resistenza, nella bici determinata essenzialmente da:
1. Attrito di rotolamento.
2. Resistenza dell’aria.
3. Peso corporeo.

L’analisi dei quadranti

> Quadrant 1 : High Force, High Cadence
> Quadrant 2 : Low Force, High Cadence
> Quadrant 3 (bottom left): Low Force, Low Cadence
> Quadrant 4 (top left): High Force, Low Cadence

Le espressioni di forza

Velocista, Passista, Scalatore – le differenze tra le categorie

Conclusioni

– Avere chiaro il concetto di potenza
– Definire il power profiling di un ciclista
– Trovare i punti deboli ed i punti di forza
– Il modello di prestazione varia a seconda della gara

Puoi trovare questi contenuti e molto altro, accedendo a SCIENZE MOTORIE TV+
CLICCA QUI per Maggiori Informazioni