Avere una formazione di qualità è indispensabile per progettare in modo sicuro ed efficace programmi di fitness che aiutino i clienti a raggiungere i loro obiettivi e quindi poter affermare di essere un Personal trainer qualificato.

L’industria del fitness continua a crescere a passi da gigante. In questi giorni, ora più che mai, le persone stanno riconoscendo l’importanza di mantenere il proprio corpo in forma. L’esercizio fisico non è più visto semplicemente come un mezzo per apparire meglio allo specchio o aiutare gli atleti a esibirsi meglio negli sport. Oggi, le persone con ogni stile di vita si rivolgono alla palestra per migliorare la loro salute generale, benessere e funzione quotidiana in vari modi.

In effetti, il Centers for Disease Control and Prevention raccomanda l’esercizio fisico regolare come uno degli interventi più importanti per migliorare la salute, ridurre l’incidenza delle malattie croniche e garantire una vita lunga e felice. Per questo, secondo il Bureau of Labor Statistics, “gli istruttori di fitness” dovrebbero avere una prospettiva di crescita del lavoro più rapida della media del 10% fino al 2026 negli Stati Uniti mentre per molti paesi in tutto il mondo, la domanda è ancora più alta!

Nella cultura di oggi è fondamentale che i personal trainer siano certificati. Di seguito abbiamo raccolto alcuni dei motivi per cui è diventato così importante.

LA CULTURA POP DIFFONDE “NOTIZIE FALSE”

Il fitness come argomento nella cultura pop è esploso negli ultimi anni. I contenuti relativi all’esercizio fisico e all’alimentazione raggiungono ora milioni di spettatori online su base giornaliera, con numeri ancora maggiori attraverso i media tradizionali come la televisione, la radio e la stampa. Questo rende ancora più complesso il problema di cosa e di chi fidarsi.

In effetti, il fitness media è uno dei più colpevoli della diffusione di “notizie false” oggi. I cosiddetti “influencer” predicano infinite mode che hanno funzionato per loro come una soluzione efficace per chiunque, spesso con una base pressoché nulla nella ricerca scientifica.

Cosa c’è di meglio per me, carboidrati o grassi? Dovrei fare allenamenti in stile HIIT o cardio lungo e lento? Devo sollevare leggero per alte ripetizioni o pesante per pochi?

La risposta a tutte queste domande (e molte altre proprio come loro) è semplicemente SÌ! Esistono così tante opzioni per il miglioramento della forma fisica a seconda degli obiettivi di fitness di ciascun individuo e delle esigenze di salute.

Prendi qualcosa di essenziale come lo stretching, per esempio. Alcuni predicono che lo stretching prima dell’attività è negativo, riduce le prestazioni e non dovrebbe mai essere fatto. Altri cantano le lodi dello stretching pre-attività per i suoi benefici nella prevenzione degli infortuni. Tuttavia, il crescente corpus di ricerche ha dimostrato che entrambe le nozioni sono vere. Ogni parte dell’argomento ha il suo tempo e il suo posto a seconda dell’attività e di ciò che l’individuo spera di realizzare.

Ma purtroppo la sfumatura e il contesto non hanno mai portato un argomento a diventare virale e la sostanza soffre spesso per il desiderio di generare più clic. La realtà è che ogni persona è unica e ha bisogno di valutare le proprie esigenze di fitness individualmente, non seguendo quello che sembra l’ultima tendenza popolare quando si scorre e si scorre attraverso le piattaforme dei social media. Uno dei modi più sicuri per farlo è quello di lavorare con un professionista del fitness; in particolare, un personal trainer certificato.

La qualità dei programmi e dei docenti è quello che farà la differenza nella formazione e nello spessore professionale del Personal Trainer.

CREDIBILITÀ IN UN SETTORE NON REGOLAMENTATO

Al momento non ci sono requisiti di licenza nazionali o statali per lavorare come personal trainer come accade per medici, fisioterapisti e preparatori atletici. Senza requisiti di licenza, chiunque può pretendere di essere un professionista del fitness e offrire servizi di allenamento personale.

Ma i professionisti del fitness sono una parte crescente ed essenziale dell’industria della salute. Quindi, come si può sapere se il professionista del fitness che hanno assunto (o semplicemente stanno seguendo sui social media) è, in realtà, un professionista veramente qualificato?

A causa della necessità di credibilità del professionista, un certo numero di aziende ha iniziato a offrire corsi professionali preconfezionati. Col passare dei decenni i costi dell’istruzione hanno continuato a salire alle stelle e questo metodo di istruzione con certificazione professionale ha continuato a crescere di importanza.

La qualità dei programmi e dei docenti di questi corsi è quindi quello che farà la differenza nella formazione e nello spessore professionale del Personal Trainer.


Riferimenti:

  1. Centers for Disease Control and Prevention (CDC). 2019. About Physical Activity.https://www.cdc.gov/physicalactivity/about-physical-activity/index.html
  2. Bureau of Labor Statistics. 2019. Occupational Outlook Handbook, Fitness Trainers and Instructors.https://www.bls.gov/ooh/personal-care-and-service/fitness-trainers-and-instructors.htm
  3. Behm, D. G. (2018). The Science and Physiology of Flexibility and Stretching: Implications and Applications in Sport Performance and Health. London, UK: Routledge Publishers.
  4. Behm, D. G., Blazevich, A. J., Kay, A. D., & McHugh, M. (2016). Acute effects of muscle stretching on physical performance, range of motion, and injury incidence in healthy active individuals: a systematic review. Appl Physiol Nutr Metab, 41(1), 1-11. Retrieved fromhttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26642915. doi:10.1139/apnm-2015-0235
  5. Behm, D. G., & Chaouachi, A. (2011). A review of the acute effects of static and dynamic stretching on performance. Eur J Appl Physiol, 111(11), 2633-2651. Retrieved fromhttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21373870. doi:10.1007/s00421-011-1879-2
  6. Kay, A. D., & Blazevich, A. J. (2012). Effect of acute static stretch on maximal muscle performance: a systematic review. Med Sci Sports Exerc, 44(1), 154-164. Retrieved fromhttp://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21659901. doi:10.1249/MSS.0b013e318225cb27
  7. Institute for Credentialing Excellence. 2019. NCCA Accreditation. Accessed online athttps://www.credentialingexcellence.org/ncca