La rabdomiolisi è la rottura del muscolo scheletrico. La rottura muscolare causa il rilascio di mioglobina nel sangue. La mioglobina è la proteina che immagazzina l’ossigeno nei muscoli. Se hai troppa mioglobina nel sangue, questa può causare danni ai reni.

Circa 26.000 casi di rabdomiolisi sono segnalati in Europa ogni anno. La maggior parte delle persone con rabdomiolisi viene trattata con fluidi somministrati in una flebo endovenosa. Alcune persone possono richiedere dialisi o emofiltrazione per affrontare il danno renale nei casi più gravi.

Affrontare le malattie il più presto possibile può aiutare a prevenire i danni muscolari che possono portare alla rabdomiolisi.

Riconoscere i sintomi

I sintomi iniziali della rabdomiolisi possono essere lievi. Non sono specifici e possono imitare altre condizioni. I sintomi della rabdomiolisi includono:

  • debolezza muscolare
  • bassa produzione di urina
  • fatica
  • indolenzimento
  • ecchimosi
  • urina scura, color tè
  • minzione rara
  • febbre
  • un senso di malessere o di nausea
  • vomito
  • confusione
  • agitazione

Che cosa causa la rabdomiolisi?

La rabdomiolisi è sempre innescata da una lesione muscolare. Questo infortunio può avere cause fisiche, chimiche o genetiche. Tutto ciò che danneggia i muscoli può causare questa condizione. Le possibili cause includono quanto segue:

Trauma, calore e sforzo

Le cause in questa categoria includono:

  • una lesione da schiacciamento, che può verificarsi quando qualcosa di pesante ti cade addosso
  • un colpo di calore
  • un’ustione di terzo grado
  • vasi sanguigni bloccati
  • brividi intensi
  • una lesione dell’arto ischemico, che si verifica quando il tessuto non ha un adeguato apporto di sangue
  • sforzo muscolare patologico
  • un incidente d’auto
  • esercizio intenso, come la maratona

Disturbi genetici e metabolici

Alcune persone sviluppano rabdomiolisi a causa di condizioni genetiche come problemi con il metabolismo di

  • lipidi o grassi
  • carboidrati
  • purine, che sono in alcuni alimenti, come sardine, fegato, asparagi

I problemi metabolici, come il seguente, possono anche scatenare la rabdomiolisi:

  • ipotiroidismo o bassi livelli di ormone tiroideo
  • chetoacidosi diabetica, o un accumulo di chetoni nel corpo
  • squilibri elettrolitici

I disturbi genetici che possono portare alla rabdomiolisi includono:

  • una carenza di carnitina
  • La malattia di McArdle
  • un deficit di lattato deidrogenasi
  • distrofia muscolare di Duchenne

Infezione e infiammazione

Molti tipi di infezione e infiammazione possono causare rabdomiolisi, tra cui:

  • infezione virale
  • infezioni batteriche
  • polimiosite
  • dermatomiosite
  • morsi di serpente

Farmaci e tossine

Un’importante causa della rabdomiolisi sono i farmaci a base di statine, che sono farmaci che abbassano il colesterolo che molte persone assumono. Le statine includono:

  • atorvastatina (Lipitor)
  • rosuvastatina (Crestor)
  • pravastatina (Pravachol)

Sebbene la rabdomiolisi si verifichi solo in alcune persone che assumono statine, così tante persone assumono questi farmaci che è importante essere consapevoli del rischio.

La condizione può anche verificarsi a causa dell’esposizione ad altri farmaci, alcune tossine e alti livelli di alcol. Altri farmaci che possono causare rabdomiolisi includono:

  • ciclosporina
  • eritromicina
  • colchicina
  • cocaina
  • anfetamine
  • estasi
  • LSD

Molte altre potenziali cause esistono in queste quattro categorie oltre a quelle elencate.

Come viene diagnosticata la rabdomiolisi?

Il medico osserverà e toccherà i muscoli scheletrici più grandi del corpo, specialmente quelli doloranti, per controllare la durezza. Possono anche essere eseguiti esami delle urine e del sangue per confermare una diagnosi di rabdomiolisi.

I test per determinare la salute dei muscoli e dei reni possono includere i livelli determinanti di:

  • creatina chinasi, che è un enzima presente nei muscoli scheletrici, nel cervello e nel cuore
  • mioglobina nel sangue e nelle urine, che è una proteina che è un sottoprodotto della disgregazione muscolare
  • potassio, che è un altro minerale importante che può fuoriuscire da ossa e muscoli danneggiati
  • creatinina nel sangue e nelle urine, che è un prodotto di decomposizione creato da un muscolo che viene normalmente rimosso dal corpo dai reni

Livelli elevati di queste sostanze sono segni di danni muscolari.

Opzioni di trattamento per rabdomiolisi

Se scoperta all’inizio della sua progressione, la rabdomiolisi può essere trattata con successo senza danni a lungo termine ai reni.

Recupero di liquidi

Ottenere abbastanza fluidi nel tuo corpo è il primo e più importante trattamento. Devono iniziare rapidamente i fluidi per via endovenosa. Questo fluido dovrebbe contenere bicarbonato, che aiuta a eliminare la mioglobina dai reni.

Farmaci

Il medico può prescrivere farmaci come il bicarbonato e alcuni tipi di diuretici per aiutare a mantenere i reni funzionanti.

Il medico può anche trattare alti livelli di potassio nel sangue, o ipercaliemia e bassi livelli di calcio nel sangue, o ipocalcemia, con appropriati liquidi.

Dialisi

Se il danno renale e l’insufficienza renale acuta sono già iniziati, potrebbe essere necessario sottoporsi a dialisi. Durante la dialisi, il sangue viene estratto dal corpo e pulito in una macchina speciale per rimuovere i prodotti di scarto.

Rimedi casalinghi

Nei casi lievi di rabdomiolisi, il trattamento domiciliare può essere d’aiuto nel processo di recupero. Gli obiettivi del trattamento domiciliare includono il riposo del corpo in modo che i muscoli possano riprendersi e la reidratazione per aiutare a prevenire ulteriori danni ai reni. Bere molta acqua e altri liquidi limpidi, come brodo leggero e bevande sportive.

Prospettive a lungo termine

La prospettiva a lungo termine dipende dal grado di danno renale. Se la rabdomiolisi viene diagnosticata precocemente, potresti essere in grado di evitare complicazioni maggiori e tornare alla normalità in poche settimane. Anche allora, tuttavia, potresti avere ancora debolezza e dolore nei muscoli.

Se si verifica un danno renale grave, i reni possono essere permanentemente danneggiati.

Molti dei sintomi e delle complicanze della rabdomiolisi sono gravi e possono portare alla morte se non si ottiene un trattamento in maniera tempestiva.

Suggerimenti per prevenire la rabdomiolisi

È possibile prevenire la rabdomiolisi bevendo molti liquidi prima e dopo un intenso esercizio fisico. Questo diluirà l’urina e aiuterà i reni a eliminare ogni mioglobina che i muscoli potrebbero aver rilasciato durante l’esercizio.

Se c’è già una condizione muscolare degenerativa o si è subito un danno al muscolo dopo un trauma recente, si può prevenire la rabdomiolisi rimanendo sempre idratati in ogni momento. Portare sempre con sè una bottiglia d’acqua completamente ricaricabile, per assicurarsi di avere accesso a qualcosa da bere. Bere quando si inizia a sentire sete e non aspettare fino a quando la sete non aumenta.

Rivolgersi velocemente al medico se si sospetta di essere malati o di avere un’infezione. Affrontare le malattie il più presto possibile può aiutare a prevenire i danni muscolari che possono portare alla rabdomiolisi.