Performance

Uno degli aspetti centrali nello studio delle Scienze Motorie, è lo sviluppo delle qualità fisiologiche per il raggiungimento della massima Performance.

L’allenamento come processo finalizzato al miglioramento delle prestazioni sportive ha sempre considerato due aspetti principali, quello tecnico-tattico e quello relativo alla preparazione fisica degli atleti. I piani d’allenamento e le programmazioni tempo fa, venivano elaborate focalizzandosi su di un obiettivo primario, la preparazione tecnica e tattica degli atleti, elevando queste due componenti a fattori unici ed indispensabili per l’ottenimento della miglior prestazione raggiungibile.

Più recentemente ci si è resi conto che la prestazione ottimale di un atleta non può basarsi solo sul bagaglio di conoscenze tecnico-tattiche, ma che l’ottimale preparazione fisica e mentale rappresenta il miglior presupposto per ottimizzare le prestazioni.

A partire dagli anni 80 si è assistito ad una specializzazione delle funzioni e una continua ricerca  per lo sviluppo della massima performance.

Un’approfondita analisi della prestazione sportiva per la massima performance, evidenzia con sconcertante chiarezza, che il modello di prestazione nello sport non era rappresentato da un binomio di fattori bensì da una triade:

1) Preparazione Fisica
2) Preparazione Mentale
3) Preparazione Tecnico-Tattica

Tutte e tre le componenti giocano un ruolo fondamentale e, se l’obiettivo è quello della massima performance, nessuna può prescindere dalle altre e l’una completa e valorizza l’altra.