Roberto Baitelli

Nasce a: Milano
Lavora a: Milano

PERCORSO DI FORMAZIONE

Facoltà di studio:
M.E.R.U. – Università Europea di Ricerca Maharishi, Vlodrop, Olanda

Titoli di Studio:
diploma in chimica industriale

Specializzazioni:

Insegnante della tecnica di Meditazione Trascendentale e di Scienza dell’Intelligenza Creativa


CARRIERA PROFESSIONALE

Sport Praticati:
Nessuno (a meno che non vogliamo considerare sport il tuffo all’interno della propria consapevolezza fatto con la Meditazione Trascendentale.)

Esperienze Lavorative:

40 anni di insegnamento della Meditazione Trascendentale e dei programmi correlati per lo sviluppo del benessere, in Italia e all’estero

Attuale impiego:

insegnante presso Associazione Meditazione Trascendentale Maharishi

DOMANDE PERSONALI

Quali sono o quali sono stati i tuoi mentori?

Maharishi Mahesh Yogi, fondatore del programma di Meditazione Trascendentale.
Ho una grande ammirazione per la sistematicità, la chiarezza e la completezza della sua esposizione della natura della coscienza e del rapporto tra mente e corpo, che ha reso questa conoscenza scientifica, pratica e universale. Il suo insegnamento offre la pratica -i programma di meditazione Trascendentale e le sue tecniche avanzate- e la teoria a sostegno, per ravvivare le potenzialità individuali in modo completo mediante lo sviluppo dell’integrazione cerebrale, e crea una solida base per il successo in qualsiasi campo di attività, sia fisica che intellettuale.

Quali testi di studio consigli?

La Meditazione Trascendentale deve necessariamente essere appresa da un insegnante certificato durante un corso di quattro giorni. Non la si può imparare da libri o Video. Esistono testi che spiegano cos’è questa tecnica, come funziona e i suoi benefici per la salute fisica, lo sviluppo mentale, il miglioramento dei rapporti interpersonali e della qualità dell’ambiente:

  • La scienza dell’Essere e l’arte di vivere (Maharishi)
  • Introduzione alla Meditazione Trascendentale di Maharishi. (Canteri-Bianetti)
  • Boom, viaggio nella Meditazione Trascendentale, (Traversa)
  • In acque profonde (David Lynch)

Quali sono le tue fonti di aggiornamento?

L’esperienza continua di insegnamento e i corsi avanzati della nostra università

Cosa pensi delle Scienze Motorie oggi e cosa pensi dovrebbero essere in futuro?

È il corpo che si muove, corre agisce, ma lo fa mosso dalla mente. È la qualità della mente, la chiarezza, la tranquillità interiore e la sua perfetta integrazione con il corpo che determina la qualità dell’azione. Le scienze motorie dovrebbero integrare l’esperienza del trascendere in qualsiasi attività fisica -agonistica, ludica o di recupero- perché ottimizza la qualità della mente e l’integrazione corpo-mente, la prontezza di riflessi, l’assenza di ansia, l’autostima. un veloce recupero dalla fatica e tutte le qualità necessarie per raggiungere l’eccellenza.

Altri Articoli

Gli ultimi articoli nel mondo delle Scienze Motorie
Analisi biomeccanica del movimento attraverso i grafici angolo-angolo

Nelle analisi biomeccaniche e più in genere nella misurazione del movimento umano si è soliti trasporre in forma grafica e in funzione del tempo alcune variabili come ad esempio la ... ...

efficacia del metodo pilates Efficacia del Metodo Pilates: riscontri scientifici

Il Metodo Pilates è una ginnastica Funzionale, Posturale a carattere Globale che trova le sue origini alla fine del 1800. Esso si ispira ed utilizza molti degli esercizi del repertor... ...

psico-neuro-endocrino-immunologia Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia: PNEI

La Psico Neuro Endocrino Immunologia (PNEI) studia le reciproche interazioni tra sistema nervoso, sistema endocrino e sistema immunitario.

...
modello IZOF Il modello IZOF

Il modello IZOF (modello delle Zone Individuali di Funzionamento Ottimale) cerca di spiegare la prestazione sportiva dal punto di vista dell’atleta indagando le emozioni che garanti... ...

percezione dello sforzo fisico Percezione dello sforzo nell’attività fisica

La scala di percezione dello sforzo (Rate of Perceived Exertion, RPE), definita anche Scala RPE, o Scala di Borg è uno strumento ampiamente validato scientificamente per valutare la ... ...

Il sovrallenamento: un evento da considerare

La sindrome da sovrallenamento o overtraining lo possiamo definire come accumulo di stress derivante dall’allenamento che produce un decremento della performance a lungo termine... ...