Paolo Bruniera

Giacomo Catalani:
“Come è iniziato il tuo percorso?”
Paolo Bruniera:

“Il percorso è cominciato a dire il vero quando era un ragazzino perché avevo delle problematiche fisiche, dall’allergia molto forte alla congiuntivite quindi mia madre mi ha portato, dopo aver fatto un sacco di vaccini, da una signora che aveva conosciuto a una dimostrazione della tupperware e questa signora era una prano terapeuta. Mi ricordo alcune sedute di pranoterapia e da quel momento in poi io ho smesso di avere allergia.

Soprattutto dopo il trattamento ero colto da una stanchezza incredibile e andavo a dormire e questa cosa mi ha sempre incuriosito, questa sorta di magia nella cura. Quindi ho detto “voglio riuscire a curare le persone”. Nella fase successiva mi sono avvicinato come volontario ai ragazzi disabili cercando di aiutarli. Mi hanno detto: è semplicissimo, il fisioterapista è quella figura che con le mani aiuto alle persone a stare meglio. Perfetto! ho trovato la mia strada!

Ho fatto la mia iscrizione alla fisioterapia a Conegliano, vicino a Treviso dove c’era una delle migliori scuole di formazione per fisioterapisti. Il primo anno non sono passato, c’erano più di 1500 persone con 35 posti e quindi sono arrivato credo sui 45. Non ho rinunciato e mi sono scritto il primo anno di psicologia e cominciato a studiare all’università. Il secondo anno sono riuscito a entrare al secondo posto e ricordo quindi soddisfazione massima.”

Giacomo Catalani:
“Come si evolverà la situazione sull’Osteopatia in Italia secondo te?”
Paolo Bruniera:

“In questo momento quello che sta accadendo è questo: il miur e il ministero della sanità chiede in questo momento a tutti i direttori delle scuole private di osteopatia di comunicare con chiarezza agli studenti che la formazione che stanno erogando che quindi gli studenti stanno ricevendo non è assolutamente abilitante all’esercizio delle professioni e quindi chiedono chiarezza, addirittura chiedono di produrre delle prove e delle testimonianze che hanno comunicato questo e che questo è stato compreso dagli studenti.

Alcune scuole hanno già deciso di chiudere quindi le scuole stanno andando verso una trasformazione che è necessaria. Io spero che la formazione del futuro sia universitaria per alcuni aspetti: per l’aspetto formale e anche per la formazione di base dell’osteopatia in modo da garantire tante cose. Come in medicina c’è una formazione ufficiale di base dopo di che uno accede a un processo di formazione extra e può decidere anche che tipo di taglio di formazione dare.”

Giacomo Catalani:
“Cos’è il Metodo Equilibrium”
Paolo Bruniera:

“Viaggiando, lavorando con i migliori maestri e insegnando all’università ed in convegni ho scoperto non solo delle tecniche efficaci ma addirittura un vero e proprio metodo di cura, basato sulle migliori conoscenze scientifiche, che ho deciso di mettere a disposizione solo per persone come te, che condividono i miei valori, e che dimostrano di impegnarsi per la propria guarigione e salute!

Il metodo Equilibrium, oltre ad essere stato utilizzato efficacemente per aiutare importanti manager ed imprenditori è stato utilizzato per trattare atleti di fama internazionale nel mondo del Basket come Željko Rebrača, Marcelo Nicola e Denis Marconato; della pallavolo come Lorenzo Bernardi; del rugby come Scott Palmer, Willem Wium o Alejandro Canale e tanti altri atleti della nazionale italiana di nuoto, boxe e rugby.

Ho ideato personalmente il metodo Equilibrium integrando tutte le forme di cura naturale che ho incontrato e studiato approfonditamente nei miei 20 anni di lavoro come terapeuta e formatore di altri professionisti sia in corsi e convegni sia come docente universitario. Ho verificato l’efficacia del metodo trattando con successo centinaia di pazienti anche in ambito sportivo seguendo come ti ho già detto atleti della Nazionale di nuoto, di basket, di rugby e di boxe (solo per citarne alcuni sport).

Equilibrium è un metodo che in un settore, molto delicato, come quello della salute ha suscitato un interesse e dei risultati che si stanno affermando su scala internazionale.

Inoltre ho creato uno stile di vita in cui la malattia viene trasformata in un’occasione di grande rinnovamento e di rinascita per la persona che ha l’opportunità di cambiare, crescere e guarire trasformando la propria vita ogni giorno in un miracolo.

Da sempre mi sono chiesto ed ho indagato per comprendere da dove nasce la malattia e proprio da questa ricerca è nato il metodo Equilibrium. Tutto il metodo è basato su un solo e semplice elemento:
il corpo è in grado di guarire e ripararsi in maniera naturale e autonoma finché è vivo!”

Sito Professionale di Paolo Bruniera

Altri Articoli

Gli ultimi articoli nel mondo delle Scienze Motorie
sovrallenamento Sovrallenamento: cause ed effetti
Definizione della sindrome da sovrallenamento La sindrome da sovrallenamento, abbreviata anche con la sigla “OTS” (overtraining syndrome) è una risposta “maladattativa” dell’organismo a... Read more » ...
Rigidità articolare dell’anca
L’anca è l’articolazione tramite quale l’arto inferiore si congiunge al cingolo pelvico o bacino. È detta anche articolazione coxo-femorale poiché la testa del... Read more » ...
metodo emom Strategia di allenamento al femminile: metodo Emom
La sigla Emom in inglese significa “every minute on the minute”, tradotto “ogni minuto al minuto”. Questa strategia di allenamento si presenta come... Read more » ...
forza settore giovanile calcistico La forza nel settore giovanile calcistico
Allenare la forza nei giovani atleti? I dibattiti al riguardo, nel corso degli ultimi anni, sono stati molto frequenti. È bene propendere per... Read more » ...
Scoliosi e respirazione diaframmatica
La scoliosi è una curva tridimensionale anomala del rachide caratterizzata da un movimento di torsione vertebrale e una riduzione delle curve sagittali. È... Read more » ...
biomeccanica bluff Il grande bluff della Biomeccanica – Parte 2
In un precedente articolo abbiamo esaminato gli errori concettuali che portano ad usare in maniera errata il termine Biomeccanica. In questo articolo analizziamo... Read more » ...