Nicola Bianchi

Nasce a: Lucca
Lavora a: Montecarlo

PERCORSO DI FORMAZIONE

Facoltà di studio:

Università degli Studi di Firenze

Titoli di Studio:

Laurea Universitaria, ISEF

Specializzazioni:

Operatore della rieducazione fisica

Eventuali altre esperienze:

preparatore atletico, allenatore , insegnante, formatore

CARRIERA PROFESSIONALE

Sport Praticati:
basket, calcio ,calcetto, pallamano

Esperienze Lavorative:

  • insegnate,
  • allenatore,
  • preparatore,
  • istruttore,
  • personal trainer,
  • rieducatore,
  • formatore,
  • manager.

Attuale impiego:

Titolare centro wellness Body-Mind

Eventuali competizioni o studi di ricerca a cui hai preso parte:

competizioni tantissime, ho partecipato alla ricerca sulle differenze tra utilizzo di metodo disciplinare e interdisciplinare nell’apprendimeto in età da 11 ai 13 anni.

DOMANDE PERSONALI

Quali sono o quali sono stati i tuoi mentori?

  • Quilici,
  • Gori,
  • Barsotti,
  • Mondoni,
  • Petri,
  • Pellegrini e molti altri.

Quali testi di studio consigli?

dipende dal settore di ricerca.

Quali sono le tue fonti di aggiornamento?

Testi, internet e ricerche, corsi di formazione, collaborazioni con colleghi e scambi di esperienze.

Cosa pensi delle Scienze Motorie oggi e cosa pensi dovrebbero essere in futuro?

Penso che Scienze Motorie oggi sia un corso universitario con un potenziale enorme, ma fino a che gli studenti stessi lo vedranno come un punto di arrivo e non di partenza rimarrà soltanto un titolo di studio e non una professione vera e propria.
Credo anche che l’università di oggi sia poco pratica e non aiuti il futuro professionista ad inserirsi nel mondo del lavoro. Sarebbe utile che alla teoria venisse affiancato un percorso maggiormente “pratico” e “manuale”.
In questo senso il tirocinio svolge un ruolo che troppo spesso viene sottovalutato, è il primo vero tuffo nel mondo lavorativo.

Visualizza il Profilo Professionale sul Registro Scienze Motorie

Altri Articoli

Gli ultimi articoli nel mondo delle Scienze Motorie
sistema vestibolare Sistema vestibolare
Il sistema vestibolare è costituito da sensori che rilevano la posizione del capo nello spazio in relazione alla forza di gravità, percependo se... Read more » ...
La teoria yin-yang
Nell’approccio alla metodica della coppettazione non è possibile non incontrarsi con la teoria yin-yang. Essa rappresenta il principio primo e ultimo di tutte... Read more » ...
Differenze tra allenamenti con alti e bassi carichi
Sebbene gli allenamenti con alti e bassi carichi, quando modulati nelle velocità esecutive per favorire l’occlusione vascolare, producano uguali o similari adattamenti ipertrofici,... Read more » ...
velocity-based training Velocity-based training
L’allenamento di forza e potenza è fondamentale per lo sviluppo della performance in ogni disciplina, compreso il calcio, in cui sono richiesti gesti... Read more » ...
Le proteine contrattili
Il muscolo scheletrico, sottoposto al controllo volontario che troviamo classificato come facente parte dell’apparato locomotore, è costituito da una serie di unità dette... Read more » ...
sistema somatosensoriale Sistema somatosensoriale
Il sistema somatosensoriale trasporta input sensoriali quali: pressione, temperatura, dolore e postura. Esso si suddivide in esterocettivo, propriocettivo ed enterocettivo. Il sistema esterocettivo... Read more » ...