Guido Porcellini

Giacomo Catalani:
“Qual è stato il tuo percorso?”

Guido Porcellini:
“Il mio percorso è iniziato fin da giovanissimo perché ho sempre fatto sport e questo aspetto mi ha sempre condizionato. Ho quindi portato la mia attitudine dallo sport alla vita sana in tutti gli ambiti. Ho deciso di fare medicina, questo è stata la mia volontà da sempre infatti fin da piccolo dicevo che avrei fatto il dottore, quindi per me è sempre stata una mission. Mentre i miei coetanei avevano il problema di cosa fare e dove andare per me il problema non c’è mai stato.

Ancora prima di laurearmi conobbi il compianto Roberto Dall’Aglio, neuroendocrinologo di Parma, per me un genio assoluto della medicina, che aveva bisogno di aiuto per il suo ambulatorio in ambito di ozono terapia e lì ho avuto modo di conoscere l’altro lato della medicina visto che all’università facevo quella tradizionale. È stata un’esperienza incredibile, che mi ha fatto rivalutare tutto quello che mi veniva detto all’interno della scuola di medicina dell’università di Siena con addirittura il primo incontro con il rolfing, ovvero gli osteopati “talebani” dell’epoca.

Una volta uscito da lì l’oncologia è stata la grande passione. Il confronto con il malato oncologico è unico, chi ha paura di morire, chi soffre davvero di una malattia grave non ha filtri e questo ti insegna un rapporto e una comunicazione di un’intensità unica che arricchisce in maniera incredibile.

Dall’Aglio era inoltre un esperto mondiale nel recupero dello stress dell’atleta e ne seguiva tantissimi di quelli che si trovavano in condizioni di over training. Da lì ho cominciato anche a lavorare in ambito sportivo.”

Altri Articoli

Gli ultimi articoli nel mondo delle Scienze Motorie
torneo scacchipugilato 2° Torneo Internazionale di Scacchipugilato

La Seconda Edizione dell’International Chessboxing Show – sport combinato che mescola la boxe e gli scacchi, la cui idea è ricercare l’atleta “simultaneamente più intelligen... ...

Tiro nella pallacanestro: studio

Nella pallacanestro il tiro viene definito come il fondamentale tecnico che permette di concretizzare il vantaggio conquistato.

...
peso corporeo Composizione corporea vs peso corporeo

La maggior parte delle volte, partendo dal nobile presupposto di monitorare i propri risultati per capire se si sta migliorando o peggiorando, la valutazione avviene in riferimento ad... ...

carico fisico Il carico fisico

Ogni processo allenante e più in generale il miglioramento delle qualità fisiche si fonda sul principio base dell’adattamento.

...
ginnastica correttiva Introduzione alla Ginnastica Correttiva

La catena muscolare non è altro che un insieme di muscoli intimamente connessi tra loro con una specifica finalità funzionale, svincolandosi dalla “teoria” dei muscoli isolati c... ...

fascia Fascia: anatomia e funzione

La fascia è un tessuto visco-elastico ininterrotto con formazione tridimensionale, essa circonda e collega ogni muscolo e organo.

...