Cristina Cortis

Nasce a: Monterotondo (ROMA)
Lavora a: Cassino (Frosinone)

PERCORSO DI FORMAZIONE
Facoltà di studio:

Università degli Studi di Roma “Foro Italico” (allora denominato Istituto Universitario di Scienze Motorie, IUSM)

Titoli di Studio:

Laurea triennale in Scienze Motorie (2003); Laurea Specialistica in Attività Motorie Preventive e Adattate (2005); Dottore di Ricerca in Scienze dello Sport e Salute (2009)

Altre esperienze:

Assegnista di Ricerca per il s.s.d. M-EDF/01 “Metodi e didattiche delle attività motorie” presso il Dipartimento di Scienze della Formazione per le Attività Motorie e lo Sport dell’Università degli studi di Roma “Foro Italico” dal 01.11.2009 al 31.01.2010. Programma di ricerca: “Ruolo dell’afferenza visiva sulla produzione di forza, potenza e coordinazione inter-segmentaria in giovani, adulti e anziani”

Project Executive Assistant per l’Intensive Programme on Sport Performance “a Lifetime Challenge” (IP-SPALC), Università degli Studi di Roma “Foro Italico”. Febbraio 2010

Assegnista di Ricerca per il s.s.d. M-EDF/02 “Metodi e didattiche delle attività sportive” presso il Dipartimento di Scienze del Movimento Umano e dello Sport dell’Università degli studi di Roma “Foro Italico” dal 01.07.2010 al 30.01.2011. Programma di ricerca: “Differenze di genere nell’accesso e nella progressione delle carriere sportive”

Docente nei corsi di Allenatore e Personal Trainer presso la Federazione Italiana Pesistica (FIPE), dal 2013 a oggi

Partecipazione in qualità di Coordinatore alla 54ª Sessione Internazionale per Giovani Partecipanti dell’Accademia Olimpica Internazionale (IOA), Olimpia (Grecia), 15-29 Giugno 2014

CARRIERA PROFESSIONALE
Sport Praticati:
Nuoto, Corsa

Esperienze Lavorative:

Ricercatore a tempo determinato per il s.s.d. M-EDF/01 “Metodi e didattiche delle attività motorie” presso la Facoltà di Scienze del Benessere dell’Università degli Studi del Molise dal 02.10.2006 al 01.10.2009.
Visiting Researcher presso Human Performance Lab, Department of Kinesiology, University of Connecticut, USA, Novembre-Dicembre 2009; Dicembre-Gennaio 2012-2013.
Incarico di esperto in Scienze Motorie per il progetto regionale di prevenzione dell’obesità della Regione Molise, 2007-2008.
Attuale impiego:

Ricercatore confermato per il s.s.d. M-EDF/02 “Metodi e didattiche delle attività sportive” presso il Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della Salute dell’Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale dal 31.01.2011

Eventuali competizioni o studi di ricerca a cui hai preso parte:

Collaboratrice della ricerca “Strategie motorie quale strumento antistress nelle attività lavorative”, Finanziamento €2.500,00 Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale

Responsabile della ricerca “Effetti della fatica sulle prestazioni coordinative e di produzione di potenza in relazione all’età ed al livello di attività fisica”, Finanziamento €4.000,00 Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, Fondi FAR 2011

Collaboratrice della ricerca “Studio della relazione tra allenamento e produzione di forza e coordinazione intersegmentaria in giovani, adulti e anziani”, Finanziamento €4.000,00 Istituto Universitario di Scienze Motorie di Roma

Collaboratrice della ricerca “La valutazione degli effetti della somministrazione di diverse modalità di recupero attivo e passivo a seguito di esercizio fisico”, Finanziamento €12.500,00 Istituto Universitario di Scienze Motorie di Roma

Collaboratrice della ricerca “La valutazione della prestazione motociclistica di velocità in relazione al genere del pilota”, Finanziamento €12.500,00 Istituto Universitario di Scienze Motorie di Roma

Collaboratrice della ricerca “Aspetti fisiologici, ormonali e tecnici della competizione di Taekwondo”, Finanziamento €14.000,00 Istituto Universitario di Scienze Motorie di Roma, Co-finanziamento €10.000,00 Federazione Italiana Taekwondo

Collaboratrice della ricerca “Le motivazioni alla pratica sportiva negli anziani: differenze di genere, età e livello competitivo”, Finanziamento €7.803,03 Dipartimento di Scienze del Movimento Umano e dello Sport dell’Istituto Universitario di Scienze Motorie di Roma

Collaboratrice alla ricerca “Differenze di genere nella progressione delle carriere sportive”, Finanziamento del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, PRIN 2008

DOMANDE PERSONALI
Quali sono o quali sono stati i tuoi mentori?

Laura Capranica
Antonio Tessitore
Francesco Figura
Quali testi di studio consigli?

Ai libri di testo preferisco gli articoli scientifici
Quali sono le tue fonti di aggiornamento?

Le riviste scientifiche specializzate nel settore delle scienze motorie e dello sport. Per citarne alcune: Journal of Strength and Conditioning Research, European Journal of Sport Science, International Journal of Sports Physiology and Performance, Journal of Sports Sciences, Medicine and Science in Sports and Exercise, Strength and Conditioning Journal

Cosa pensi delle Scienze Motorie oggi e cosa pensi dovrebbero essere in futuro?

Le scienze motorie oggi sono considerate la “Cenerentola” delle scienze, con poca considerazione nell’ambito scientifico e lavorativo, soprattutto per i neolaureati. In futuro dovrebbe godere di più considerazione dal momento che docenti, ricercatori, studenti e laureati in scienze motorie garantiscono un’ottima preparazione e grande professionalità

Altri Articoli

Gli ultimi articoli nel mondo delle Scienze Motorie
psico-neuro-endocrino-immunologia Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia: PNEI

La Psico Neuro Endocrino Immunologia (PNEI) studia le reciproche interazioni tra sistema nervoso, sistema endocrino e sistema immunitario.

...
modello IZOF Il modello IZOF

Il modello IZOF (modello delle Zone Individuali di Funzionamento Ottimale) cerca di spiegare la prestazione sportiva dal punto di vista dell’atleta indagando le emozioni che garanti... ...

percezione dello sforzo fisico Percezione dello sforzo nell’attività fisica

La scala di percezione dello sforzo (Rate of Perceived Exertion, RPE), definita anche Scala RPE, o Scala di Borg è uno strumento ampiamente validato scientificamente per valutare la ... ...

Il sovrallenamento: un evento da considerare

La sindrome da sovrallenamento o overtraining lo possiamo definire come accumulo di stress derivante dall’allenamento che produce un decremento della performance a lungo termine... ...

Catene muscolari: definizione e tipologie

Le catene muscolari generano delle traiettorie di movimento abbastanza definite e caratteristiche che possono essere chiamate catene…

...
reactive strength index Reactive strength index: cosa è?

Il Reactive Strength Index (RSI) è un test di valutazione funzionale nato per valutare la capacità di forza reattiva, ossia la capacità di utilizzare il fisiologico ciclo di allung... ...