FORMAZIONE:
Amerigo Brunetti è un personal trainer specializzato nel Natural Bodybuilding

PERCORSO:
Amerigo Brunetti a  soli 6 anni è stato portato da sua madre in palestra a fare karate dove ha avuto la fortuna di essere allenato da Loris Guidetti, uno dei migliori allenatori degli ultimi anni. Ha iniziato dopo poco a fare combattimenti a livello agonistico e una volta è stato inserito come riserva nella squadra nazionale per una trasferta in Polonia per un caso davvero fortuito, ma che ha fatto sì che per 5 anni Amerigo abbia militato nella nazionale, disputando 4 campionati europei e un mondiale.

Insieme ad un amico ha poi iniziato a frequentare la sala pesi che era nella stessa struttura della palestra del karate e in breve tempo si è appassionato moltissimo, finché, dopo un suggerimento di un amico, si è iscritto alla sua prima gara di natural bodybuilding, che ha subito vinto.

Come accade spesso ha commesso l’errore di pensare che il lavoro che aveva pagato sul suo corpo potesse essere replicato e che esasperando le stesse metodologie di allenamento i risultati sarebbero stati esponenziali. Ovviamente non è stato così e l’anno successivo il corpo era andato probabilmente in over training, con gli ovvi risultati.

Negli anni Amerigo Brunetti ha quindi cercato in ogni modo di trovare dei percorsi che potessero dargli le risposte alle intuizioni che aveva sul mondo del bodybuilding e dello sviluppo muscolare in generale. Così negli anni ha incontrato il mondo del powerlifting e Ado Gruzza che sono diventati in qualche modo la sua culla professionale.

Nel 2014 è entrato nell’Associazione Italiana della Forza e in breve tempo è diventato il responsabile delle attività didattiche.

Alcuni dei suoi risultati come atleta:

  • 1° posto Campionati Nord Italia 2010 – Natural Bodybuilding (juniores)
  • 2° posto Campionati Italiani 2010 – Natural Bodybuilding (juniores)
  • 1° posto Coppa Italia 2015 – Powerlifting
  • 1° posto Camp. Italiani 2016 – Stacco da Terra
  • 2° posto Camp. Italiani 2016 – Powerlifting
  • 2° posto Camp. Italiani 2017 – Stacco da Terra

 

Dal libro Scienze Motorie:

“Ogni atleta deve trovare la propria strada e ognuno ha il proprio modo per motivarsi e non mollare di un millimetro. Entrare nel mio team è al 90% una questione di mind-set…”

  • Ad
  • Ad