La maggior parte degli studenti e professionisti delle Scienze Motorie ritiene di essere finita in un settore senza sbocchi professionali: niente posto a scuola, la retribuzione in sala attrezzi non basta per sopravvivere, i clienti non sono stati educati a conoscere chi sia e cosa faccia un “Dottore in Scienze Motorie” perché ancora non esiste un albo di riferimento. Lavorare è difficile.

Una cantilena monotona e improduttiva ripetuta da chi si sta ancora nascondendo dietro a un dito per giustificare la difficoltà a trovare il proprio posto in un ambito professionale, difficile, è vero, ma spietato esattamente quanto qualsiasi altro. L’Italia non è il playground più confortevole per emergere professionalmente ma certamente uno dei migliori in quanto a disponibilità, soprattutto nell’ambito delle Scienze Motorie, tanto da fare e un intero settore da costruire.

E’ risaputo che il nostro paese non sia tra i più REATTIVI ad adeguarsi ai cambiamenti e l’innovazione che generalmente origina in altri continenti, tende a presentarsi o quantomeno a inserirsi nel Belpaese con 15-20 anni di ritardo. Vuoi per la consistente diffidenza che caratterizza la nostra cultura, vuoi perché la macchina burocratica italiana tende a proteggere un sistema d’istruzione preistorico e non certamente meritocratico.

Bene. Questo lasso di tempo pare essere esaurito e anche in Italia sta germogliando una coscienza collettiva sull’esistenza per le Scienze Motorie di sistemi per impattare nella comunità con un conseguente ampio margine di miglioramento della qualità di vita per utenti e professionisti.

 

IL PEZZO MANCANTE
Anatomia, biomeccanica, biochimica, fisiologia, teoria e metodologia dell’allenamento, statistica, pedagogia, psicologia, nuoto, sport di squadra, medicina dello sport, farmacologia, elettronica biomedica..…manca qualcosa? Si, manca un pezzo fondamentale, senza il quale, in uno scenario oltretutto privo di riconoscimento, qualsiasi scelta è dettata dal caso e guidata dalla fortuna. Qualsiasi professionista delle Scienze Motorie che opera con successo, è consapevole che il proprio lavoro non richiede esclusivamente competenze in ambito scientifico, medico o educativo, tuttavia, la formazione universitaria prepara i professionisti quasi solamente in tali ambiti.

Il successo delle Scienze Motorie, sia per i professionisti sia per gli utenti, di qualsiasi ambito ed età, origina dal PROSELITISMO e dal COINVOLGIMENTO: a seguire uno stile di vita, trovare la motivazione per migliorare la propria performance, tornare in forma dopo un infortunio, migliorare lo stato di salute, crescere personalmente e professionalmente, imparare a muoversi, incrementare il proprio livello di educazione, includere e molto altro. Alla base di tutto ciò, c’è la comunicazione, strategica, mirata, di precisione, per coinvolgere le persone e sensibilizzare a capire l’importanza di scegliere consapevolmente per la propria salute, affidarsi e collaborare con un professionista competente.

Posizionarsi sul mercato senza una preparazione specifica in ambito di Comunicazione Strategica e trasmettere il proprio valore, soprattutto nei tempi che corrono, equivale a parlare imbavagliati, mentre altri usano il megafono.

L’assenza di una formazione in ambito di Comunicazione Strategica è comune a tanti percorsi universitari, infatti, ben pochi sono gli ambiti che si sono adeguati alle più recenti dinamiche di mercato, delineate dai nuovi media, con l’avvento di internet, i social e tutto ciò che ne è derivato.

 

COSA SIGNIFICA CREARE UN PIANO DI COMUNICAZIONE STRATEGICA
Se quando leggi “Comunicazione Strategica”, immagini che faccia riferimento a parole magiche, sei fuori strada e dobbiamo allinearci per capirci.

Creare un piano di Comunicazione Strategica, significa identificare innanzitutto il valore che puoi proporre ai clienti, fondato sulle tue competenze e organizzare una serie di strumenti e procedure utili per incontrare le persone che desiderano ciò stai proponendo loro, attraverso un Funnel (imbuto) di vendita. Oggetto di analisi di un piano di Comunicazione Strategica oltre agli strumenti quali: soluzioni hardware, software, siti, mail, lettere di vendita, materiale cartaceo, video, podcast, strumenti di analisi e statistica, saranno ANCHE i documenti che farai firmare ai clienti, le lettere per acquistare i tuoi servizi/prodotti, le PAROLE che utilizzerai durante tutto il processo e numerosi altri dettagli determinanti, che tu stia trattando con clienti privati, istituzioni o società sportive di alto livello.

 

QUAL È ALLORA LA RISPOSTA ALLA DOMANDA: “COSA FARE?”
L’aggiornamento tecnico, per potersi definire un Professionista è d’obbligo, come lo è incontrare chi ha sta ottenendo risultati e apprendere le tecniche più innovative. Lo è altrettanto formarsi con le giuste competenze sulla Comunicazione Strategica per creare un Business Model personalizzato e andare in esecuzione. Sono molti i professionisti che negli anni si sono ultra qualificati tecnicamente, hanno tanti strumenti per garantire ottimi risultati, ma ben pochi per connettersi facilmente ai clienti e tantomeno per offrire i propri servizi su larga scala. Basta allora una semplice riflessione per capire quanto può essere importante e urgente formarsi in ambito di Comunicazione Strategica.

 

Ottimo Piano di Comunicazione Strategica = Business Efficiente e Alti Profitti

 

Chiariamo un punto fondamentale: lavoriamo con la SALUTE delle persone, l’ETICA è la solida base sulla quale fondare qualsiasi proposta commerciale e azione di marketing, il fine è la qualità di vita che siamo in grado di promuovere e migliorare. Il profitto è una stretta conseguenza, nessun limite al guadagno, solamente serietà e responsabilità per la vita altrui. Se la tua storia è diversa, se il tuo unico scopo è il denaro, NON POSSO aiutarti.

Durante il Seminario Comunicazione Strategica e Preminenza che presenterò nelle città di MILANO e ROMA, illustrerò per la prima volta le procedure e gli strumenti che utilizzo e hanno permesso ai migliori professionisti delle Scienze Motorie di POSIZIONARSI al VERTICE della propria nicchia e lavoreremo assieme per scrivere le basi di un piano di Comunicazione Strategica efficiente. Impostare correttamente un piano di Comunicazione Strategica e un Funnel di Vendita, è da correlarsi direttamente al creare profitto, uscirai dall’aula con un piano chiaro su cosa fare per massimizzare i tuoi risultati, scalare nel settore delle Scienze Motorie, impattare sulla vita di tante persone e incrementare i tuoi margini di profitto.

Funnel Preminenza

Capirai cosa significa PREMINENZA e come applicare il modello in 4 step.

Se come immagino, in passato hai già percepito l’esigenza di apprendere le migliori strategie per trasformare le tue competenze in un vero business e innescare un meccanismo di crescita professionale continuo, anziché morire senza neppure sapere come altri stanno ottenendo grandi risultati, il tuo giorno è il 19 Marzo a Milano o il 26 Marzo a Roma.

Il valore di ciò che sarà proposto in questo seminario posso garantirti che sarà inestimabile, frutto di molti anni di lavoro e grandi successi. 

VISITA IL SITO – CLICCA QUI

 

 

Se desideri maggiori informazioni, scrivi o contatta il Numero Verde Gratuito che trovi alla pagina di riferimento CLICCA QUI

Giacomo Catalani